ALLEVAMENTI DEL GATTO

RAGDOLL

IN EMILIA ROMAGNA

ALLEVAMENTO

CORSARO BLU

di TIZIANA SANTERINI

CITTA'

BOLOGNA (BO)

INFO

www.corsarobluallevamentoragdoll.com

ALLEVAMENTO

IRRESISTIBLEDOLL

di SARA GERACI

CITTA'

BAGNACAVALLO (RA)

INFO

http://irresistibledoll.mystrikingly.com

 
INFORMAZIONI SUL GATTO RAGDOLL

Occhi azzurri grandi come quelli delle bambole. Famoso per il nome che ricorda le "bambole di pezza" è un gatto grande con un pelo setosissimo, fresco al tocco, che può essere bicolore, con un triangolo bianco sulla mascherina, Point, con la mascherina tutta colorata, o Mitted con un riga bianca che parte dal mento (oppure poco sopra il naso) e continua dritta fino all'inguine passando su tutta la la lunghezza della pancia. In questo caso ha anche i guantini!

Classificazione FIFe e cenni storici

Paese d'origine: Stati Uniti. 

Razza nord-americana, scelta e selezionata per il temperamento docile. Le origini risalgono ad un'accurata selezione di un'allevatrice californiana, Ann Baker, che partì da una coppia formata da una gatta bianca, di nome Josephine, di razza simile ad un Angora, di carattere schivo e indipendente, che però, durante la gravidanza subì un incidente, e il suo temperamento durante la riabilitazione mutò, da aggressiva e diffidente quel era, diventò fiduciosa verso la padrona e molto affettuosa. Essa fu accoppiata da un maschio di dubbie origini, si pensa fosse stato un Colorpoint guantato o un Persiano Himalaiano o un Burmese. Da questa unione riuscì ad ottenere molteplici cucciolate, le caratteristiche comuni di tali esemplari furono: un carattere particolarmente docile e affettuoso, l'assenza di aggressività e la capacità di abbandonarsi completamente nelle braccia del padrone. Questo temperamento dei gattini si pensò fosse un'anomalia del sistema nervoso, trasmesso loro dalla madre. Il carattere dei gattini risultò così piacevole per i proprietari che l'allevatrice Ann decise di iniziare un programma di selezione, basato per la prima volta specificatamente su una caratteristica del comportamento, piuttosto che sull'aspetto. La razza venne riconosciuta nel 1965.

Carattere

Simbolo della dolcezza, affettuoso, socievole e tranquillo. Nonostante solitamente sia calmo e placido, e abbia una voce bassa, ama giocare ed essere coccolato. Non è mai aggressivo, anzi si dimostra fiducioso e tranquillo. Quando viene preso in braccio si abbandona mollemente senza reagire anche se viene manipolato. Non è invadente. Proprio per il carattere remissivo, mansueto e mite deve essere trattato con gentilezza. Accetta facilmente la compagnia di bambini, che non devono però approfittare della sua docilità, e la compagnia di altri gatti, preferibilmente di carattere non aggressivo. Malgrado l'attitudine pacifica, sa esibire in diverse occasioni tutto il normale repertorio felino.  
Estremamente legato alla famiglia cerca continuamente il contatto fisico.  

Nelle linee britanniche le caratteristiche di docilità sono meno marcate, preservando un temperamento più naturale. 

Cura

 Nonostante il folto mantello, non si ha presenza di nodi ed è quindi piuttosto semplice pulirlo, dando spazzolate delicate e regolari, facendo più attenzione ai peli più lunghi intorno collo e sulla coda. Spazzolarlo circa due volte a settimana è sufficiente; più frequentemente nel periodo di muta. Essendo un animale pulito di natura è molto esigente. Non tollera che le lettiere siano sporche o maleodoranti. 

  • Pagina Facebook

ASSOCIAZIONE NAZIONALE FELINA ITALIANA

SEZIONE EMILIA ROMAGNA

Sede: Via Canovaccia 13

40065 Pianoro (BO)

Tel. 3387890005

P.I.V.A./C.F. IT02921340366 

info@anfiemiliaromagna.it

logo.png

© 2020 by ANFI SEZIONE EMILIA ROMAGNA

Created by CHiR GRAPHICS

  • Black Facebook Icon