Neva Masquerade34.jpg

ALLEVAMENTI DEL GATTO

NEVA MASQUERADE

IN EMILIA ROMAGNA

ALLEVAMENTO  

SILVER MOON DROPS

di ELENA PAGLIERINI

CITTA'

BOMPORTO (MO)

INFO

FACEBOOK: Silver Moon Drops Siberian

 
INFORMAZIONI SUL GATTO NEVA MASQUERADE

Razza cosoddetta gemella della razza Siberiana in quanto condividono lo stesso standard. Di diverso hanno solo il gene "Himalaya" che è quello responsabile della colorazione colourpoint: hanno tutti gli occhi dal celeste al blu, i "point" colorati solidi o tigrati. Si dice che questa razza si sia sviluppata nell'enclave geografico del fiume Neva, nei pressi di San Pietroburgo, e che per questo abbiano fissato il carattere esclusivo del Colourpoint.

Classificazione FIFe e cenni storici

L’allevamento del gatto siberiano ha avuto inizio negli anni '80 ed è dal 1990 che la razza si è diffusa con successo in America. Il Neva Masquerade non differendo dal gatto siberiano, se non per la colorazione colourpoint, ne condivide quindi la storia. I gatti a pelo lungo hanno fatto da sempre parte in Russia e in Siberia della popolazione di gatti domestici che vivevano liberamente nei boschi. La loro origine è stata a lungo oggetto di discussione tra gli studiosi. Mentre alcuni ritengono che la nascita di questi gatti domestici a pelo lungo e dall’aspetto selvaggio sia dovuta a una mutazione, altri affermano che sia il risultato di incroci con esemplari a pelo lungo provenienti dall’Oriente. Il nome “Sibirskaja koschka” (gatto siberiano) è un termine generico con il quale si indicava ogni gatto domestico dalla corporatura muscolosa e dal pelo folto. Questi si differenziano nettamente per la loro corporatura e il mantello dal gatto selvatico africano, comunemente considerato il padre di tutti i gatti domestici. Per questo motivo si è sempre ritenuto che i gatti siberiani non discendano dal gatto selvatico africano, ma siano strettamente imparentati con i gatti selvatici del Caucaso. Tuttavia non molti anni fa un gruppo di ricercatori dell’Università di Oxford ha scoperto che tutti i gatti domestici sparsi sui cinque continenti derivano dal gatto selvatico africano. In Europa i gatti a pelo lungo rappresentavano una rarità fino al XIX secolo. Non stupisce il fatto che i gatti a pelo lungo originari della Siberia attirarono l’attenzione di commercianti e viaggiatori e furono ben presto importati in Europa. Già nel 1864 il gatto siberiano viene descritto in un’edizione dell’opera di zoologia divulgativa “Brehms Tierleben”. Dopo questa data il gatto siberiano compare però sporadicamente nelle pubblicazioni europee. L’allevamento del gatto siberiano, e quindi del Neva Masquerade, ha avuto una rinascita negli anni '80, quando un allevamento sperimentale della razza fu avviato nel 1985 nella Repubblica Democratica Tedesca.

 
Varietà di colore

 

Le varietà di colore dei gatti colourpoint come il Neva Masquerade sono:

  • Seal-point: il Neva Masquerade seal-point presenta una colorazione di base nera (o marrone scurissimo) che caratterizza le estremità più fredde del corpo, mentre il resto del mantello appare chiaro;

  • Blue-point: è la diluizione del nero che qui tende al “blu“ determinando la colorazione delle estremità del corpo;

  • Red-point: le estremità del corpo sono caratterizzate da una colorazione rossa;

  • Creme-point: con il termine “creme“ si indica la diluizione del rosso. Il mantello degli esemplari di razza Neva Masquerade nella variante creme-point presenta una pigmentazione crema delle estremità e appare pertanto molto chiaro.

Come tutti i gatti di razza colourpoint anche i gattini di razza Neva Masquerade sono alla nascita bianchi e il colore del mantello tende a scurirsi e ad assumere la sua colorazione definitiva con il passare dei giorni.

Carattere

Il Neva Masquerade, condivide con il gatto siberiano lo stesso standard di razza. Ciò non riguarda solo l’aspetto dell’animale, ma anche il carattere. Così come il gatto siberiano, selvaggio non è solo l’aspetto del Neva Masquerade ma anche la sua indole. È una razza tranquilla e discreta che presenta però un’attitudine molto indipendente. Come il gatto siberiano anche il Neva Masquerade ha conservato in parte il suo istinto selvatico ed è un ottimo cacciatore. Ama saltare e arrampicarsi, adora l’acqua e desidera essere stimolato mentalmente e fisicamente. È un gatto intelligente, molto curioso, che sa bene cosa vuole. Per questo motivo l’educazione è molto importante! Per stimolarlo mentalmente sono indicati i giochi d’intelligenza e l’addestramento con il clicker per cani. Anche i giochi di ricerca di piccoli premi e ricompense sono molto apprezzati!

Cura

 Il lungo e folto mantello conferisce al Neva Masquerade una bellezza misteriosa e affascinante, ma richiede anche molte cure! Per fortuna questi gatti nei mesi estivi si prendono cura da soli del proprio mantello, che diventa più corto durante la stagione calda, mentre nei mesi invernali e durante la muta i padroni di questi splendidi felini devono necessariamente armarsi di pettine e spazzola. Dopo l’inverno il Neva Masquerade perde quasi completamente il suo spesso sottopelo. Curando il mantello preserverete vestiti e divani dai peli e ridurrete al minimo i problemi del tratto gastro-intestinale dovuti all’ingestione di peli. La somministrazione di paste o snack al malto oppure di erba gatta può favorire la naturale evacuazione dei peli ingeriti prima che si formino i temuti boli di pelo nello stomaco e nell’intestino! 

  • Pagina Facebook

ASSOCIAZIONE NAZIONALE FELINA ITALIANA

SEZIONE EMILIA ROMAGNA

Sede: Via Canovaccia 13

40065 Pianoro (BO)

Tel. 3387890005

P.I.V.A./C.F. IT02921340366 

info@anfiemiliaromagna.it

logo.png

© 2020 by ANFI SEZIONE EMILIA ROMAGNA

Created by CHiR GRAPHICS

  • Black Facebook Icon